Garanzia, questa Sconosciuta…

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Vuoi rivendere la tua Auto ad un Privato? Preparati a Correre qualche Rischio

Ti sei mi chiesto perché chi compra un’auto usata preferisce acquistarla da un rivenditore e non da un privato anche pagando di più rispetto al valore reale?

Il motivo è molto semplice: un Privato NON acquista l’auto da un Privato perché NON si fida!

Dirai: “Non è vero! Ho già venduto la mia auto privatamente, senza avere problemi. Inoltre, ho letto pure un articolo, su Quattroruote mi pare, dove si diceva che il settore della Compravendita di Auto Usate tra Privati è in forte Crescita.”

Eh già, tutto vero! È probabile che tu abbia avuto un’esperienza positiva in questo senso, così come l’hanno avuta molti altri… Ed è vero anche che la Compravendita tra Privati è in Crescita in Italia.

Tuttavia…

C’è qualcosa che Forse NON Sai…

La compravendita dell’usato tra privati è sì cresciuta, ma per solo le auto che hanno un Valore al di sotto dei 5.000€!

Se saliamo di prezzo, già dai 7.500€, la curva che indica la crescita cala vertiginosamente e ti posso confermare, essendo del settore, che le transazioni sono molto minori, perché un acquirente NON si FIDA a spendere 10.000€ o più per una vettura che NON è COPERTA da NESSUNA GARANZIA.

Sa perfettamente che, risparmiando su quello che avrebbe speso andando in un concessionario o in un’agenzia, rischia di perdere ogni vantaggio se la macchina si rompe o dà problemi.

Anzi, Rischia di Spendere anche Molto di Più!

Risparmiare sulla Mediazione NON Sempre Conviene

Quindi, è per questo motivo che il privato preferisce acquistare dal concessionario, poiché fornisce una GARANZIA contro i guasti meccanici che va dai 12 ai 24 mesi.

Nel caso della Compravendita tra Privati, sicuramente si può trattare sul prezzo, sicuramente si risparmia sulla mediazione, ma non vi è alcuna Garanzia sull’effettivo Stato d’Uso del Veicolo.

Ecco perché il Privato che Compra da un Privato difficilmente investe importi superiori ai 10.000€, ed ecco perché un Privato che Vende difficilmente riesce nel suo intento (a meno che non abbassi il prezzo).

Quale Soluzione, allora, per il Privato che vuole Vendere?

Sono 2 i rimedi possibili:

  •  il primo è quello di vendere la tua auto tramite un concessionario che fa Conto Vendita (meglio senza deposito, così sei libero di guidare la tua auto finché ti servirà e fino al giorno della vendita);
    in questo modo, il Concessionario si assume il Rischio della Garanzia e la tua auto diventa molto più Appetibile agli occhi dei clienti, perché venduta da un rivenditore professionista che fornisce garanzia.

  • Il secondo è rivolgersi a una società di garanzia che fa da garante nella compravendita tra privati, ma in questo caso ci sono poche società che permettono di fare questo e alcune possono riservare sorprese che non ti aspettavi…
    Siccome nella vendita tra privati non esiste garanzia, tu stesso, quando stipuli una garanzia con queste società che hai pagato, ti assumi un rischio…
    Infatti, se per qualche motivo la società garante che hai pagato si tira indietro e non paga, in quel caso sarai tu a dover sborsare di tasca tua i soldi per riparare la macchina. Quindi pagherai 2 volte…

Garanzia sullo Stato d’Uso e Transazione Sicura…Magari!

Dai, sii sincero.

Non ti è mai capitato di dubitare di una persona che ti deve dei soldi? Chi è che non ha mai nutrito dubbi riguardo la Sicurezza di una Transazione che avviene tra Privati e che riguarda la Compravendita di un’Auto che, anche nel migliore dei casi, non prevede certo una Spesa di pochi Spiccioli?

Non tutte le Persone sono Oneste: alcune usano piccoli escamotage per ottenere di più dando qualcosa che vale meno, altri organizzano vere e proprie TRUFFE ai danni del poveraccio di turno.Come fai ad essere Certo che quel Poveraccio potresti non essere TU?

Transazioni tra Privati: il Rischio Truffa c’è. Lo Dicono i Dati

A quanto pare, ed io che sono un esperto posso confermare, più di 1 persona su 5 è stata Vittima di Truffe, grandi o piccole che siano.

È ormai assodato il fatto che ci siano delle persone che fanno questo di mestiere: acquistano auto da privati e compiono la truffa, perché sanno che è più facile raggirarli!

Basta digitare su Google “truffa su auto usata” e vengono fuori decine di articoli, con le storie più diverse, in cui vengono coinvolte le persone più diverse: giovani, anziani, persone di mezza età, laureati, non laureati, occupati e disoccupati…tutti sono a Rischio!

Ed è appunto questo il motivo per cui i privati assumono un atteggiamento di diffidenza, anche nei confronti di chi non è in cattiva fede e non ha alcuna intenzione di compiere truffe.

Quindi Come Fare se si vuole Vendere ma chi vuole Comprare è Diffidente?

Quindi come accertarsi che tutto vada bene, che i soldi non siano falsi, che l’assegno sia coperto, che il bonifico sia rientrato e che i potenziali acquirenti non siano dei truffatori?

Io, in quanto esperto, e a conoscenza dei casi più diversi, posso darti delle indicazioni, ma è sempre meglio che tu ti rivolga a dei professionisti, e che loro inserzionino l’annuncio per te, perché in questo modo “filtrerai” tutte le richieste d’acquisto da parte degli eventuali malintenzionati.Questi ultimi, infatti, non proveranno ad avvicinarti se sanno che NON sei SOLO!

Ecco quali Soluzioni adottare per Sfuggire alle Truffe

  1. Se ti paga con assegno circolare, devi farti inviare l’assegno almeno 24 ore prima, così che tu possa chiamare la tua banca e chiedere il bene emissione (mi raccomando, “bene emissione”, e non “bene fondi”).
    Il bene emissione serve per accertarsi che l’assegno sia stato emesso, perché per fare un circolare bisogna per forza avere i soldi sul conto. Non dimenticare, però, che il giorno dopo, quando avverrà la consegna della macchina, dovrai accertarti che i numeri sull’assegno per il quale avete richiesto il bene emissione siano uguali all’assegno consegnato, perché a volte i truffatori vi mandano una foto di un assegno reale, e poi il giorno dopo si presentano con quello falso.
  • Se invece ti paga con un bonifico, ti consiglio di farti fare un bonifico urgente o un bonifico istantaneo, così il cliente, dopo aver visto la macchina, ti paga. Aspetta circa 30 minuti, così ti accerti di avere i soldi accreditati, e poi fate il passaggio. Questo consiglio non è solo per i venditori ma anche per gli acquirenti. Se fate un bonifico ordinario e ritirate la macchina il giorno dopo, potrebbero accadere due cose:
    a – l’acquirente potrebbe fare un incidente con la macchina mentre viene da voi per consegnarvela;
    b – l’acquirente potrebbe non presentarsi…

Nel caso dei contanti è tutto molto più semplice ma bisogna però rispettare il limite di pagamento.

Ad ogni modo, per avere una GARANZIA sull’Auto e sulla TRANSAZIONE affinché sia SICURA, conviene scegliere di non fare da sé, e rivolgersi a qualcuno che lo faccia di mestiere.

Non sempre chi fa da sé fa per tre!

COMMENTA

Antonello Pichinelli

DICONO DI NOI SU MILLIONAIRE

SEGUICI NEI SOCIAL

Ne è passato di tempo da quella Fatidica scelta e non posso che essere Soddisfatto. Gestisco il Primo Centro PRIVACAR a Campobasso e Ringrazio tutto lo staff per l'Incredibile Opportunità. Siete Davvero Persone Rare Da Trovare al giorno D'Oggi...
Antonio Galli
(Privacar Campobasso)
Sono da sempre stao un appassionato di Auto e Grazie a PRIVACAR sono finalmente riuscito a trasformare la mia Passione in un vero e Proprio lavoro
Umberto Di Paolo
(Privacar Teramo)
Da Imprenditore Seriale quale sono, non posso che consigliare PRIVACAR a tutti gl'Imprenditori che stanno cercando nuove opportunite in Mercati in Ascesa!
Michael Sandano
(Privacar Veneto)
Ho sempre lavorato alle dipendenze di qualcun altro, finchè un bel Giorno non ho conosciuto PRIVACAR. Grazie a tutto lo STAFF per questa Incredibile Opportunità!
Andrea Dalpino
(Privacar LUCCA)

Articoli recenti