SE SOTTOVALUTI LA VALUTAZIONE, SVALUTI LA TUA AUTO

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ecco Perché serve fare una Corretta Valutazione del tuo Usato e Come Ottenerla

Quando si tratta di valutare la propria vecchia auto non si è mai obiettivi.

Da più di X anni lavoro nel settore della compravendita delle automobili. Sono cresciuto nel concessionario di mio padre, ho avviato una mia attività, salvando l’azienda di famiglia dal fallimento e aprendo una rete franchising che oggi conta ben X punti vendita…

Ma di questo parleremo dopo!

Ho conosciuto migliaia di persone, tutte con lo stesso obiettivo: Vendere la vecchia auto al Miglior Prezzo possibile.

Ma quelle stesse persone avevano in comune anche lo stesso problema: Vendere Rapidamente e al Miglior Prezzo si rivelava nell’80% dei casi, Molto Difficile…nei restanti casi, praticamente Impossibile.

Chiunque si sia trovato almeno una volta a dover Gestire da Solo la Vendita del proprio Usato non può che Confermare quanto ho appena detto.

Quando il Prezzo di Vendita è troppo Alto, le Contrattazioni sono infinite, oppure Inesistenti, perché nessuno ti contatta…

Al contrario, quando il Prezzo è troppo Basso, sei Sommerso di Richieste e il Rimorso di aver Svenduto la tua fedele compagna di viaggio Non ti Mollerà Mai…

Ma come si fa una Corretta Valutazione dell’Usato?

Partiamo da Cosa NON si Fa:

Mai Sottovalutare la Fase di Valutazione!

La valutazione è una delle cose più sottovalutate in fase di vendita dell’usato, e scusate il gioco di parole.

1. La prima CONVINZIONE più comune è quella che pubblicando un annuncio con un Prezzo di Partenza Alto, si potrà Abbassare il Prezzo in un Secondo Momento…

2. La seconda CONVINZIONE è che scegliendo un Prezzo di Partenza Alto si ha più Margine di Trattativa una volta partite le Contrattazioni…

SBAGLIATO! Sai Perché?

Siamo nel 2019 e, come avrai notato, molte cose sono cambiate. Gli utenti che cercano vetture usate online hanno un’età compresa tra i 20 ed i 60 anni.

Questi si dividono in 2 gruppi:

  1. quelli che hanno dai 20 ai 45 anni di età;
  2. gli over 45.

Perché questo raggruppamento? Perché queste 2 fasce d’età hanno un modo di ragionare totalmente diverso.

I Primi impostano la Ricerca sul Prezzo, partendo da quello più Basso e scartando apriori quelli più Alti.

I Secondi, “vecchia scuola”, sono abituati a Trattare, quindi ti contatteranno in ogni caso.

Quindi se l’annuncio della tua auto riporta un Prezzo più Alto della Media di Mercato, avrai perso tutte le persone che appartengono alla prima fascia d’età!

Attenzione! In base alle statistiche, e alla mia decennale esperienza, è SBAGLIATO anche scegliere di Vendere la propria Auto ad un Prezzo più Basso della Media di Mercato.

Perché?

Non solo perché lasceresti “dei soldi sul tavolo”, ma per i Problemi che incontrerai in Fase di Vendita: la maggior parte delle persone, infatti, penserà che l’Auto ha DIFETTI NASCOSTI, e nel caso volessi Abbassare il Prezzo in un Secondo Momento, penseranno che l’hai fatto perché Nessuno Vuole la tua Macchina…

Questo perché la stragrande maggioranza dei Portali di Compravendita di Auto Usate dà la possibilità agli utenti di Ricevere delle Notifiche non appena il Prezzo di un’auto di loro interesse si Abbassa… Altro possibile inconveniente potrebbe essere quello che l’utente ha “memorizzato” mentalmente una macchina costosa catalogandola tra quelle “impossibili”, quindi la scarterà inconsciamente, anche quando comparirà il Prezzo Ribassato!

Quindi Come si Ottiene una Corretta Valutazione?

Perché è Necessaria una corretta Valutazione che segua la Media di Mercato?

Come confermano le Statistiche, quando un utente pubblica un annuncio, il 70% delle richieste arriva nei primi 20 giorni dalla pubblicazione. Il 30% delle richieste arriva nei successivi 90 giorni.

Cosa Significa Questo?

Significa che se scegli un Prezzo Alto nei primi 20 giorni, per poi abbassarlo, ti sei giocato il 70% dei potenziali acquirenti!!

Quindi??

Per una Corretta Valutazione si fa la Media su 4 basi di prezzo, che sono:

1.         Quotazione Quattroruote o Eurotax Giallo (vendita a privati);

2.         Quotazione Quattroruote commercianti o Eurotax Blu (vendita a commercianti);

3.         Quotazione Personalizzata con gli stessi software ma tenendo conto di Chilometri e Accessori a pagamento;

4.         Quotazione media di mercato Autoscout24 o Subito.it (ovvero si tiene conto di tutti gli annunci online).

Chi ha seguito questo Consiglio, tenendo conto di tutti e 4 i Fattori, riuscirà a Vendere al Miglior Prezzo, e nel Minor Tempo Possibile.

Perché Minor Tempo?

Perché, al giorno d’oggi, chiunque è in grado di “farsi un giro” su Quattroruote per avere una Valutazione – anche approssimativa – dell’auto che vorrebbe acquistare.

Quindi, trovando l’auto che fa al caso suo, ad un prezzo simile a quello di Quattroruote sarà ben disposto ad acquistarla subito!

COMMENTA

Antonello Pichinelli

DICONO DI NOI SU MILLIONAIRE

SEGUICI NEI SOCIAL

Ne è passato di tempo da quella Fatidica scelta e non posso che essere Soddisfatto. Gestisco il Primo Centro PRIVACAR a Campobasso e Ringrazio tutto lo staff per l'Incredibile Opportunità. Siete Davvero Persone Rare Da Trovare al giorno D'Oggi...
Antonio Galli
(Privacar Campobasso)
Sono da sempre stao un appassionato di Auto e Grazie a PRIVACAR sono finalmente riuscito a trasformare la mia Passione in un vero e Proprio lavoro
Umberto Di Paolo
(Privacar Teramo)
Da Imprenditore Seriale quale sono, non posso che consigliare PRIVACAR a tutti gl'Imprenditori che stanno cercando nuove opportunite in Mercati in Ascesa!
Michael Sandano
(Privacar Veneto)
Ho sempre lavorato alle dipendenze di qualcun altro, finchè un bel Giorno non ho conosciuto PRIVACAR. Grazie a tutto lo STAFF per questa Incredibile Opportunità!
Andrea Dalpino
(Privacar LUCCA)

Articoli recenti